Roma, sgominata gang italo-albanese: ecco dove nascondevano la cocaina

Sette arresti tra Roma e l’Albania per un traffico di cocaina che riforniva, con l'appoggio della 'ndrangheta diversi quartieri di Roma. Le indagini nascono dall'operazione denominata 'La Romana' che, il 10 ottobre scorso, aveva portato all'arresto, in Calabria, Lazio, Piemonte, Lombardia, Veneto e Sardegna, di 18 appartenenti a un'associazione a delinquere, responsabile anche di aver favorito la 'ndrangheta, in particolare la cosca legata alla famiglia Alvaro di Sinopoli (Reggio Calabria). Il gruppo avrebbe importato ingenti partite di cocaina dai Paesi Bassi, per il successivo smistamento sulle piazze di spaccio romane. Nel corso delle indagini, sono state documentate sei importazioni di cocaina per oltre 130 chili, di cui 9 chili sequestrati, e proventi illeciti per circa 1.600.000 euro, di cui oltre 430.000 euro oggetto di sequestro.