Raggi: «Il ministro non ha colto nostro invito. Così si creano bambini di serie A e serie B»

Sono stati respinti bambini al primo giorno di scuola «non solo nelle scuole romane. Questo è il risultato di una normativa che è tutt'altro che chiara. Ciascun Comune e ciascuna Regione hanno disposto formulari e fatto intese con le Asl in maniera del tutto spontanea e differente, da un territorio all'altro. Sembra che in alcune Regioni non ci sia l'allontanamento dei bambini, quindi si sono creati, permettetemi la banalizzazione, zone con bambini di serie A e bambini di serie B, che è terribile. Tutto questo nel primo giorno di scuola che dovrebbe essere un momento felice ed importante nella vita dei bambini. Evidentemente il ministro non ha accolto quello che era il nostro invito». Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine di un'iniziativa in Rai in riferimento alla normativa per la certificazione dei vaccini nelle scuole su cui si è aperto un dibattito Campidoglio-Governo.

Video di Nicola Dalla Mura/Ag.Toiati