Scontri a Roma per una casa popolare data a famiglia italo-eritrea: i residenti difendono gli occupanti abusivi

Tensione al Trullo, sud-ovest di Roma, per l'assegnazione di una casa popolare a una famiglia italo-eritrea. Alcuni residenti, insieme a militanti di Forza Nuova, sono scesi in strada difendendo l'occupazione abusiva dell'abitazione da parte di una donna italiana. Negli scontri con la polizia sono stati arrestati cinque militanti di estrema destra. Nel video parlano una donna che dice di essere parente degli occupanti abusivi e sostiene di essere pronta a finire in carcere pur di evitare che venga loro tolta la casa e il legittimo assegnatario che spiega di essere italiano, nato a Roma (la moglie è di origine eritrea).

(Cecilia Fabiano/Ag.Toiati)