Piogge torrenziali e fango in California, almeno 13 i morti

Dopo le fiamme delle scorse settimane, sono ora le piogge torrenziali a devastare la California. L'acqua in eccesso si deposita sui terreni disboscati dall'incendio 'Thomas' nei giorni scorsi, che non sono in grado di trattenere i liquidi e si trasformano in colate di fango lunghe più di 50 chilometri. Il bilancio finora è di 13 morti e decine di feriti. Le zone più colpite sono quelle di Santa Barbara e Montecito. Qui sono tante le persone soccorse nelle loro case dai vigili del fuoco, tra cui una ragazzina di 14 anni. Diverse abitazioni sono rimaste senza gas, elettricità e acqua; molte altre sono minacciate dalle colate di fango. Le strade sono intasate per decine di chilometri e parte dell'aeroporto di Los Angeles è stato chiuso per sicurezza. Il temporale è arrivato dopo 10 mesi di siccità, preceduti a loro volta da un gennaio e un febbraio caratterizzati anch'essi da piogge torrenziali.