Maurizio Mattioli: «Porto in scena la Roma della mia infanzia»