Il video

Il ritorno del sindaco di Sperlonga, Armando Cusani, nella sua città dopo quattro mesi di detenzione, è stato segnato da un'accoglienza festosa. Baci, abbracci, applausi e il coro "Armando, Armando" quando è rientrato in casa.

Per raggiungere l'abitazione dove si trova ai domiciliari - che è in una zona vietata al traffico del piccolo centro del sud pontino - Cusani è passato tra i cittadini che lo attendevano. Ad accoglierlo anche uno striscione "Bentornato a casa, sindaco"