Usura, nove arresti tra Taranto e Matera

La presunta organizzazione avrebbe erogato finanziamenti a tassi usurari ai danni di imprenditori in difficoltà economiche. L'organizzazione avrebbe fatto capo al 53enne lizzanese Cosimo Damiano Surgo, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Lizzano (Taranto). A tal proposito è stato eseguito il sequestro di beni e disponibilità finanziarie per un valore di 200 mila euro. (TEresa Ciliberto - Agenzia MeridianaNotizie)