Tiburtino, migrante ferito: la rabbia del quartiere

Assedio nella notte al centro di accoglienza di via del Frantoio, in zona Tiburtino Terzo alla periferia di Roma. Da una prima ricostruzione, tutto è nato da una lite in strada tra un eritreo di 40 anni, ospite della struttura, e alcuni ragazzini. Poco dopo una mamma è andata nel centro per regolare i conti. Ostacolata nell'uscita da una cinquantina di migranti ha chiesto aiuto a circa 50 residenti che hanno assediato i cancelli. L'eritreo e' stato accoltellato alla schiena. I residenti il giorno dopo hanno espresso la loro rabbia davanti alle telecamere: "Non se ne può più. Li abbiamo accolti, non siamo razzisti ma la tolleranza è finita". (Andrea Corti/alaNEWS)