Roma, carte telefoniche intestate a persone decedute e vendute ai criminali: 12 denunce

La Guardia di Finanza ha sequestrato beni, titoli e rapporti bancari per circa 400 mila euro ad un'azienda romana al termine di un'indagine che ha consentito di scoprire oltre 35 mila Sim che erano state attivate intestandole a soggetti deceduti da tempo, clienti ignari e senza fissa dimora. Dodici persone sono state denunciate, a vario titolo, per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, accesso abusivo a sistemi informatici e trattamento illecito dei dati personali. (Agenzia MeridianaNotizie)